Tutti pazzi per l’Oktoberfest di Monaco

Oktoberfest di Monaco

 

L’Oktoberfest di Monaco è la festa della birra numero uno in Germania e nel mondo. Si svolge ogni anno tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre al Theresienwiese, il parco in cui è iniziato tutto nel 1810, quando l’allora re Ludwig I di Baviera sposò la principessa Teresa di Sassonia.

Oktoberfest di Monaco: i birrifici

I birrifici ufficiali dell’Oktoberfest di Monaco sono le cosiddette “sei sorelle”, ovvero le più antiche birrerie bavaresi: l’Hofbräu, l’Hacker-Pschorr, l’Augustiner, la Spaten, la Löwenbräu e la Paulaner. Queste sono le uniche uniche ad avere i cosiddetti requisiti previsti dall'”Editto di Purezza” della birra, promulgato a 1485.

Ognuna di queste birrerie ha il proprio capannone, riconoscibile dagli stemmi, e al suo interno offre un numero “limitato” (che può arrivare fino a 10.000) di posti a sedere.

Una volta che si è deciso quale birra bere, basta mettersi in coda per entrare nella tenda di riferimento e prendere posto. Fondamentale ricordarsi che, se non si è seduti, non è possibile ordinare.

Oktoberfest di Monaco: non solo birra

L’Oktoberfest di Monaco è molto più delle tende della birra. Ci sono infatti anche gli stand che vendono souvenir e cibo tipico bavarese di asporto, e l’immancabile luna park, ormai diventato un elemento fondamentale per la kermesse.

Oktoberfest di Monaco: la statua della Baviera

Oktoberfest di Monaco-PanoramaLa statua della Baviera è il punto di incontro all’interno del parco. Chi deve dare appuntamento agli amici, o chi smarrisce il resto del gruppo, nel caso di un viaggio organizzato, la prende come riferimento, un po’ come la Torre dell’Orologio durante il delirio del capodanno a Praga.

Inaugurata nel 1850, la statua di bronzo, alta 18 metri e simbolo del patriottismo della città, si trova in un punto strategico del parco, insieme ai busti di diverse personalità che hanno fatto la storia di Monaco. È possibile salire al suo interno, e dopo aver percorso più di 100 scalini, si arriva all’altezza degli occhi, per avere una prospettiva diversa dell’Oktoberfest di Monaco.